CONCORSI & PROGETTI

2016-2017



















IL GIORNO DELLA MEMORIA 2017










2015-2016











PROGETTO 4X100 MISTI...FASE FINALE 
Ostia 22-05-2013 Polo natatorio F.I.N.







 











GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI







GOLDEN GALA














 VOLARE CON LA FANTASIA 
LE FIABE INTERATTIVE REALIZZATE DAGLI ALUNNI DELLA MAESTRA CONCETTA PASQUALE DELL'OMNIC. DI CASACALENDA


 



LA CLASSE IV DELL'IST. OMNIC. DI CASACALENDA PREMIATA AL CONCORSO "I COLORI DELLA VITA"





Presentazione del giornalino "Kalena News" classi V a e V b Scuola Primaria

Progetto "Inform@tizzando...ci accontiamo" 
Presentazione del giornalino 
Aula multimediale Istituto Comprensivo
Venerdì 01-06-2012 ore 15.30


 4X100 misti...




FORO ITALICO
COMPLESSO NATATORIO DEL FORO ITALICO















VUOI CONOSCERE I DIRITTI DEI BAMBINI ?



Commemorazione del "Giorno del Ricordo" LE FOIBE


L'ESULE ANGELO TOMASELLO


L'INNAUGURAZIONE DI: " L'ARGO MARTIRI DELLE FOIBE"


Il Giorno della Memoria 2012

Guarda i  Video







 



PREMIO DI POESIE IN VERNACOLO MOLISANO

Termoli. Si è svolta ieri pomeriggio 8 dicembre nella Galleria Civica di piazza Sant’Antonio la premiazione del 22° concorso di poesie in vernacolo molisano “San Pietro Apostolo”, organizzato come ogni anno da padre Enzo Ronzitti della parrocchia di San Pietro e Paolo apostoli di Termoli. Alla cerimonia ha partecipato anche il gruppo folkloristico locale "A’ paranze".
La poesia premiata come prima classificata è stata “Da gruòsse ch’aja fa” di Alessandro Mancini, della classe Iv di Ferrazzano. Al secondo posto “I sogn” di Alessia Vassalle della IV di San Giuliano di Puglia. Sul podio anche “A Cantine de Ghiettone” di Sara Ferretti della Iv del III circolo didattico di Termoli. Fra la segnalate a pari merito “Ze ànemene li suonne” di Simone Savino della classe IV di Ferrazzano, “So’ Giosuè” di Michele Colabella della classe IV di Bonefro, “Ritorn a Scuol” di Monica Paulozza della IV di Montorio dei Frentani, “Nu Abbracc” di Marilisa D’Imperio della IV di Casacalenda, “Cumpagn Mj” di Romano Barbieri della IV di San Giuliano di Puglia, “Care Papà” di Samantha Palombo della III di Castellino del Biferno, “Se piagne na’ mamme” di Lucia Chiodo della classe V di Castellino del Biferno, “Nonne (Tatucce)” di Rebecca Saccani della II di Ferrazzano, “Addije Autunne” di Antonio Ricciardi della IV di San Giacomo degli Schiavoni,“U’R’Tratte” di Mattia Di Grappa di Bonefro.
Per le scuole secondarie di primo grado, questi i premiati: al primo posto “A Macezie” di Gaia Bellotti, della II C di Guglionesi, seconda Chiara Granitto della III B della Oddo Bernacchia di Termoli con “Vecchie bambl” e al terzo posto Ebihal Khamlichi della I A di Guglionesi con “Tresctazze”.
Il premio speciale “Carlo Cappella” è andato a Luca Lanotte, della II C della scuola media “Oddo Bernacchia” di Termoli con “Giorge, u ciucce de zi’ Mengucce”. Segnalate a pari merito “Serà bielle e cresce? ” di Michele Ferrante della II di Castellino del Biferno, quindi “I Guajune ‘Mpara quille che vivene” di Sara Occhionero, della II A della Scuola Media ‘M.Brigida’ di Termoli, “ Larine ” di Irene Pollio della I A della scuola ‘A. Magliano’ di Larino, “U’ cumbagne mi” di Francesco Basile della I A di San Martino in Pensilis e infine “U Mere” di Costantino Critani della I C ‘Oddo Bernacchia’ di Termoli. 







Artefici


Il progetto Artefici è la parte conclusiva di un percorso didattico che ha coinvolto tutti gli alunni della classe quinta A nell’anno scolastico 2008/09 e che è iniziato l’anno prima con il progetto RicreArte.
Si è trattato di un unico percorso laboratoriale  che ha avuto come contenuto privilegiato il territorio ed in particolare l’arte locale, soprattutto quella legata alla Kalenarte e al Museo Civico di arte contemporanea “Franco Libertucci” . Gli alunni hanno approfondito la conoscenza del territorio passando attraverso le quattordici installazioni presenti nei vari siti del paese; le opere di Kalenarte hanno rappresentato il punto di partenza per una riflessione approfondita sulla nostra realtà e ne hanno consentito un approccio multidimensionale. Il museo civico ha suscitato negli alunni curiosità ed interesse verso le forme di arte contemporanea coinvolgendoli nello studio dei vari autori, dei luoghi scelti per le realizzazioni, delle tecniche utilizzate, dei significati che scaturiscono dalla riflessione sulle opere stesse…..
Anche l’arte sacra  presente nelle nostre chiese ha costituito un piccolo tratto di questo percorso, per dare la possibilità agli alunni di cogliere le differenze tra stili artistici differenti e di poter sperimentare emozioni in relazione ai diversi contesti artistici. A conclusione del progetto RicreArte sono state prodotte dai ragazzi  delle storie fantastiche legate alle opere studiate. Quest’anno il progetto Artefici si è concluso con una mostra allestita a scuola con i lavori su tela ispirati al mondo dell’arte contemporanea  e con una riflessione scritta dai ragazzi sulle opere realizzate da ciascuno di loro. Le produzioni dei ragazzi sono sul nostro blog.
GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUERELLO:
UN’ESPERIENZA DELL’ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO DI CASACALENDA
A Novembre, in tutto il mondo, si svolgono manifestazioni legate alla tecnica dell’acquerello.
L’Istituto Omnicomprensivo di Casacalenda ha aderito all’iniziativa del C.I.A.M., Centro Internazionale dell’Acquerello Molisano, con sede a Casacalenda, coinvolgendo gli alunni di terza e quarta della scuola Primaria in una full immersion di pittura “acquerello”.
L’acquerellista Loreta Giannetti, presidente del C.I.A.M., ha guidato la performance artistica degli alunni, insieme alle loro insegnanti Concetta Pasquale e Maria Carmela Guerrera.
Gli alunni hanno partecipato con interesse e hanno seguito con attenzione tutte le spiegazioni della pittrice.
Ciascuno di loro ha realizzato elaborati artistici su cartoncino di cotone con le tecniche proposte:
“velatura”, “bagnato su asciutto” e “ bagnato su bagnato”.
Per gli alunni di quarta questa esperienza s’inserisce nel progetto Piacere di conoscerti, nell’ambito dell’ampliamento dell’offerta formativa. Il progetto ha come finalità la conoscenza del proprio territorio, inteso sia come luogo fisico di risorse specifiche, sia in relazione ai personaggi del passato e del presente che lo rappresentano.
Conoscere il territorio significa rafforzare l’identità personale e il senso di appartenenza, essere i protagonisti delle proprie scelte.
Casacalenda, 11-11-2011
 Maria Carmela Guerrera
                                                                                  



MOLISE CINEMA "A corto di scuola"




















1 commento:

  1. Il 29 dicemnbre 2012 ad Isernia :cerimonia di premiazione per i vincitori del concorso nazionale Versi in Movimento.Seconda classificata per la categoria racconti :Luciaconcetta Vincelli di Casacalenda!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.